Comitato Scientifico

Il Comitato scientifico del I Congresso mondiale di Bioetica dell’Ordine ospedaliero di San Giovanni di Dio (SGD) è formato dai membri che compongono la Commissione generale di bioetica dell’Ordine.

INTRODUZIONE

L’etica è una disciplina che, nei suoi diversi aspetti, sta assumendo un ruolo sempre più importante nel mondo odierno. In tutti gli ambiti della società si richiede insistentemente uno spazio per l’etica, sia in relazione all’assistenza sociale e sanitaria sia per quanto riguarda l’economia, la politica, l’ecologia, la ricerca e l’istruzione. Ne fanno richiesta i governi, le organizzazioni internazionali, gli istituti professionali, le università e le confessioni religiose, in modo particolare la Chiesa cattolica.
Tutto ciò è una conseguenza degli importanti passi avanti realizzati in ambito tecnico, scientifico, sociale e politico e delle nuove possibilità di sviluppo che si aprono al mondo attuale. Questi risultati sono molto importanti, dato che rappresentano dei vantaggi per la vita umana, ma sollevano anche dei dilemmi morali significativi a livello individuale e sociale, poiché a volte danneggiano la dignità delle persone, disumanizzano la vita e le relazioni tra gli esseri umani, incoraggiano le disuguaglianze e non rispettano l’ecosistema.

LA BIOETICA NELL’ORDINE OSPEDALIERO

Nella nostra epoca la bioetica, il cui obiettivo è lo studio dell’etica della vita da un punto di vista interdisciplinare, assume un’importanza particolare.
L’Ordine ospedaliero di San Giovanni di Dio si sente particolarmente sensibilizzato e impegnato in questo campo, con il fine di valutare e affrontare adeguatamente i dilemmi etici che emergono nelle sue opere apostoliche, sia a livello di assistenza sociale e sanitaria, così come nella gestione e nella ricerca sociale e biomedica. Negli ultimi anni si sono creati nell’Ordine dei Comitati di bioetica, alcuni dei quali già possono vantare un’esperienza significativa. Nel 2000 l’Ordine ha pubblicato il documento “Carta d’identità”, nel quale si indicano i principi e le linee di azione fondamentali della nostra istituzione nel campo della bioetica.

LA COMMISSIONE GENERALE DI BIOETICA

Nel Capitolo Generale LXVI tenutosi a Roma nel 2006, l’Ordine ospedaliero ha considerato necessario proseguire con maggior impegno nella strada verso la bioetica in tutte le sue opere, cosciente della sua importanza e della necessità di formare a Fratelli e collaboratori in questa materia, in modo da poter rispondere correttamente alle questioni etiche che ci troviamo ad affrontare e che sono ogni giorno più numerose e complesse. Per questa ragione l’Ordine ha approvato la creazione di una Commissione generale di bioetica, con il fine di promuovere la sensibilità etica dei nostri Fratelli e collaboratori, in modo particolare tramite la formazione, e per favorire la creazione di comitati di bioetica, oltre a impegnarsi in modo attivo per assistere e coordinare a livello generale tutte le questioni relazionate con la bioetica.

MEMBRI DEL COMITATO SCIENTIFICO

Presidente: Salvino Leone, Istituto Siciliano di Bioetica
Vicepresidente: Margarita Bofarull, Presidentessa dell’Istituto Borja di Bioetica di Barcellona
José María Bermejo de Frutos, Presidente della Commissione generale di bioetica
André Sene, segretario generale dell’Ordine ospedaliero di Roma
Benigno Ramos Rodríguez, Consigliere generale dell’Ordine ospedaliero di Roma
María Teresa Iannone, Comitato di bioetica dell’ospedale San Giovanni Calibita dell’Isola Tiberina Roma
Salvino Leone, Istituto Siciliano di Bioetica
Corinna Porteri, Istituto di Bioetica di Brescia
Silvia Óger, coordinatrice di Bioetica per l’Ordine in America Latina
Patrick Jungfiyini, coordinatore di Bioetica per l’Ordine in Africa
Mathew Jacob, coordinatore di Bioetica per l’Ordine in Asia-Pacifico